scarica la nostra app

Motivazione del premio:

Allo scarpone Dolomiti viene attribuito il premio La Rinascente Compasso d’oro per la soluzione sintetica delle caratteristiche funzionali in una forma composta di elementi di assoluta semplicità. Le cuciture interne, l’impermeabilità, la relativa leggerezza, la perfetta calzabilità, giusti limiti nella libertà dei movimenti, si collegano tutti nella più concreta unità degli aspetti formali; si che si può parlare in questo caso di un punto di massima nella tradizione dell’abbigliamento sportivo.

 

 

 

Anni Sessanta: è il momento del boom economico italiano. Lo scarpone da sci è un prodotto che proprio durante quel periodo storico ha avuto una forte espansione grazie all’evoluzione dei consumi e dei comportamenti; e una notevole evoluzione di matrice innanzitutto tecnologica. Il design, per La Dolomite, ha fatto il resto, permettendo al suo 4S di vincere il Compasso d’Oro nel 1967. Nel corso degli anni Sessanta, la domanda di prodotti per lo sci cresce ed incrocia il grande cambiamento di questo oggetto a partire dal 1962: l’invenzione della leva (o gancio) in metallo che consente allo scarpone una chiusura più rapida rispetto a quella con i lacci ma anche la fusione della tomaia alla suola; l’applicazione di fogli di poliuretano per garantire maggiore impermeabilizzazione. Il tutto riportato nelle motivazioni del premio, che sottolineano “l’interessante soluzione del sistema di chiusura a fibbia, l’alta qualità di lavorazione del prodotto e l’euritmia delle proporzioni”.

Designer
Cesarino Benso Priarollo
Producer
La Dolomite - Calzaturificio Giuseppe Garbuio
Anno del premio
1957
Categoria
Abbigliamento
Newsletter