scarica la nostra app

Motivazione del premio:

Con una forma che riesce ad alludere allo spazio virtuale, convince senza riserve nel ruolo di anello mancante nell’evoluzione del computer da attrezzatura complessa a puro foglio di scrittura.

 

 

 

 

Negli anni Novanta, l’uso di tecnologie informatiche diventa centrale: non è più confinato nell’ambito delle attività professionali ma si estende all’impiego domestico e all’entertainment. Nel 1994, Apple presenta il primo Power Macintosh e Sony distribuisce la Playstation in Giappone. In sintonia con i tempi, proprio nel 1994 il Compasso d’Oro premia un prodotto tecnologico, il computer portatile Leapfrog, disegnato da Richard Sapper per la IBM Corporation. Il motivo, la forma che riuscì ad alludere allo spazio virtuale, trasformando l’oggetto nell’anello mancante dell’evoluzione del computer, e da attrezzatura complessa a puro foglio di scrittura. Si tratta di un progetto commissionato dallo Strategic Design Department dell’azienda statunitense che anticipa il tablet con funzioni touch screen, penna ottica e una base per posizionarlo. Un concept/prototipo prodotto nel 1992 che ridisegna le relazioni fra uomo e device tecnologico.

Designer
Richard Sapper
Producer
IBM Corporation
Anno del premio
1994
Categoria
Prodotti per il lavoro
Newsletter